Musica

Martino Corti: un’emozione per te

Torno, dopo qualche mese, a parlare di Martino Corti, e di “Un’Emozione per Te”, un nuovo e particolare “servizio” di cui ho avuto il piacere (e l’onore) di approfittare non appena ne ho sentito parlare.

Cosa sono le Emozioni per Te?

Sono canzoni scritte appositamente per chi le richiede. Canzoni “uniche”, destinate alla persona che amate, ad un amico, ad un nemico, al vostro capo, alla vostra ex… o a chi (o cosa) voi desideriate.

Insomma, un Martino qui nei panni di un “moderno menestrello” pronto a rendere canzone le vostre sensazioni, le vostre emozioni, dando ad esse musica, ritmo, e poesia, e confezionando dei piccoli gioielli da custodire gelosamente (o perché no, da condividere con le persone care).

Ma come funziona?

Nel mio caso, tutto è nato da una mail ricevuta nel lontano 8 ottobre 2018, con poche parole, un link, e un senso di curiosità che non mi ha sottratto al fatidico (e provvidenziale) click.

Stavo pensando ad un regalo speciale per mia moglie, che da lì a qualche mese avrebbe compiuto 40 anni. Volevo un regalo speciale, che le potesse far ricordare quel giorno anche negli anni a venire.
Non volevo qualcosa che si potesse trovare sui vari Amazon, Wish e compagnia bella. Volevo di più.

L’idea della canzone a quel punto è stato il traguardo delle mie ricerche: sarebbe stato il regalo perfetto!

Per intraprendere il viaggio, l’avventura, mi sono messo in contatto con Martino Corti (i recapiti con il link alla pagina del “servizio” più sotto). Qualche scambio di battute via mail, per capire le meccaniche, i tempi, ed i costi (perché, se non si fosse capito, è un servizio a pagamento, come è giusto che sia), un paio di altri vocali su whatsapp per dissipare alcuni miei dubbi, e poi la grande decisione: “Sì Martino, hai ragione. Facciamolo!”

Un “facciamolo” detto con slancio, con emozione, con coraggio. Con quel coraggio di fare un salto nel vuoto, ma sapendo che comunque sotto avrei avuto la migliore delle reti di protezione, e che quindi tutto sarebbe andato nel migliore dei modi.

Da lì abbiamo fissato un incontro di persona, per discutere dei temi della canzone. Martino era lì, davanti a me, con una penna, un taccuino, un sorriso disarmante e due occhi curiosi di scoprire quello che avevo da dire.

Ha fatto domande, ci siamo confrontati su alcuni temi, e scriveva, scriveva… Da professionista quale egli è.
Mi ha anche fatto sentire un paio di pezzi per capire se il genere potesse andare bene (fermo restando che potete chiedergli anche un rap o un pezzo rock).

Definiti i tempi di consegna di provino e pezzo “master”, accordatici per il pagamento, ci siamo salutati, io sempre più convinto di aver fatto la scelta giusta, e lui gasato per questa nuova avventura.

Ci siamo tenuti in contatto tramite mail e whatsapp nelle settimane seguenti, con aggiornamenti costanti sui vari sviluppi.

Il tutto ovviamente nel massimo segreto: mia moglie non avrebbe dovuto scoprire nulla! Questo significava evitare di farle vedere il cellulare (sappiamo come la curiosità sia femmina!) e trovare scuse per quelle mie nottate davanti al monitor mentre stavo preparando un video da abbinare alla canzone.

Poi è arrivato il provino.

Quella sera ricordo fossi in coda dal benzinaio, a pezzi, con l’unica idea di buttarmi sul letto e dormire. Un controllo veloce della posta sul cellulare.

Mail di Martino. Dentro c’era il provino del pezzo. Titolo: 23 candeline (che per noi – e solo per noi – ha un significato del tutto particolare).

Al primo ascolto la canzone mi aveva subito convinto, mi era piaciuta moltissimo, e sul finale avevo gli occhi lucidi. Era la “nostra” canzone!
Ma non mi aspettavo che il secondo ascolto generasse un’ondata anomala di emozioni.

Ho pianto, come un bambino. E l’ho fatto più di una volta nei giorni seguenti, riascoltandolo. Il pezzo era andato oltre ogni mia aspettativa!

Nuovamente, ero sicuro che sarebbe stato il regalo che cercavo e a cui nessuno avrebbe avuto da obiettare.

Le settimane seguenti ho completato il mio video, e verso la fine di gennaio ho ricevuto il master.

Due settimane dopo, alla sera del compleanno, eccomi lì, con un DVD nel lettore ed io che premevo PLAY sul telecomando. I segreti cessavano di essere tali, ed un gioiello di canzone ha commosso la persona che ho promesso di amare fino alla fine dei miei giorni.

Grazie Martino!

Se anche tu vuoi richiedere la tua canzone su misura, puoi contattare Martino Corti qui: http://www.martinocorti.it/un-emozione-per-te/
Secondo me, ne vale la pena.

Lascia una risposta

otto + 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.